La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

La Sapienza tra gli atenei top

01-10-2015

La Sapienza conferma la propria posizione tra le prime università italiane e tra gli atenei di eccellenza nel mondo nelle più autorevoli classifiche universitarie internazionali uscite nel 2015-2016. Di seguito una panoramica dei ranking 2015-2016 in ordine cronologico a partire dalla pubblicazione più recente.

QS World University Rankings 2016-2017
La nuova edizione di QS, uscita il 6 settembre 2016, conferma La Sapienza in terza posizione in Italia, alle spalle dell’Università di Bologna e del Politecnico di Milano. Per questa edizione sono state considerate 4322 università e ne sono state valutate 916 sulla base dei seguenti elementi: Academic reputation, Employer reputation, Citations per faculty, Faculty student, percentuale di studenti e docenti stranieri. Gli Stati Uniti continuano a dominare la classifica, con 154 posizioni totali. I paesi del sud e dell'ovest Europeo e dell'America Latina  registrano una flessione diffusa, mentre crescono in classifica Russia, la Cina, la Corea del Sud e gli Stati Uniti. 

Shanghai Jiao Tong University
La classifica elaborata dalla Shanghai Jiao Tong University, uscita il 15 agosto 2016, consolida il primato della Sapienza. Secondo questo rapporto, che prende in esame le 500 università migliori nel mondo, la Sapienza si colloca, come nel 2015, al primo posto tra gli Atenei italiani nel range 151-200, seguita dall'università di Padova, mentre nel range 201-300 si collocano Politecnico di Milano, Firenze, Statale di Milano e Pisa. Gli indicatori presi in esame dall’Academic Ranking of World Universities (ARWU), elaborati dalla Shanghai Jiao Tong University, sono rigorosi e comprendono premi Nobel e riconoscimenti accademici ricevuti, qualità della ricerca (paper pubblicati e ricercatori più citati) e le performance rispetto al numero degli iscritti. Alle prime 100 università della classifica di Shanghai è associato un punteggio secondo i parametri utilizzati. Le altre 400 sono suddivise in gruppi da 50 o 100. 

Cwur
Nel mese di luglio 2016 è stata pubblicata la classifica annuale del Centre for World University Rankings (Cwur) che ha collocato la Sapienza entro i primi 100 atenei mondiali, al 90° posto a livello internazionale e al 1° in Italia, seguita da Padova, Milano, Bologna, Torino. Nel 2015 la Sapienza occupava la 112esima posizione. La classifica, che elenca i primi 1000 atenei mondiali e comprende oltre 40 atenei italiani, è basata su otto indicatori: la qualità della pubblica istruzione (misurata dal numero di alumni - rapportato alla dimensione dell'università - che hanno vinto importanti premi internazionali); il tasso di occupazione degli ex studenti (misurato dal numero di alumni che ha ricoperto posizioni di Ceo nelle migliori aziende del mondo); la qualità della facoltà (misurato dal numero di accademici che hanno vinto premi internazionali); le pubblicazioni (numero di articoli di ricerca apparsi su riviste prestigiose); l’influenza (numero di articoli di ricerca apparsi su riviste influenti); il numero di citazioni sulle riviste; il “broad impact”; e infine il numero di brevetti internazionali depositati.
Come l’anno scorso, il primato assoluto è stato conquistato da Harvard, mentre Stanford ha conquistato il secondo posto. La migliore delle università europee è Cambridge (4° posto) mentre la medaglia dì'oro asiatica va all’Università di Tokyo.

QS Subject
Buona prova della Sapienza nell’edizione della “QS World university rankings by subject”, pubblicata il 22 marzo 2016. Si tratta di una speciale classifica che ogni anno mette a confronto le migliori università di tutto il mondo sulla base della qualità dei singoli insegnamenti. La Sapienza è presente con 28 materie nella Top 200, mentre 11 materie si posizionano tra le prime 100: Archaeology, History, Modern Languages, Computer Sciences and Information Systems, Engineering - Electrical, Nursing, Pharmacy and Pharmacology, Mathematics, Physics and Astronomy, Low, Statistics and Operational Research.
In particolare la disciplina "Archaelogy" si colloca in 15esima posizione nel mondo e “Physics and Astronomy” si colloca al 32° posto. Per la materia Design la Sapienza è seconda in Italia (dopo il Politecnico di Milano). 

US News 2015
Il rapporto USNews, uscito nei primi giorni del mese di ottobre 2015 e stilato da un istituto statunitense, colloca la Sapienza al 148° posto nel mondo, preceduta solo da Bologna al 142° posto e seguita da Padova al 150°. La classifica, che considera 750 università tra le più prestigiose nel mondo, è guidata da tre atenei americani: Harvard, Massachusetts Institute of Technology, University of California-Berkeley. Il rapporto prende in esame 12 indicatori che misurano la qualità della ricerca e la reputazione accademica di ciascuna università.

THE (Times Higher Education)
Con l'edizione 2015 del ranking THE, uscita il 30 settembre 2015, la Sapienza risale in quarta posizione in Italia, all'interno della fascia 201-250 (insieme a Bologna e Politecnico di Milano), preceduta dalla Scuola Normale di Pisa (112° posto nella classifica mondiale), dalla Scuola superiore Sant’Anna di Pisa (180° posto nella classifica mondiale) e dall’Università di Trento (198° posto nella classifica mondiale).  L'Ateneo ottiene un netto miglioramento sul dato relativo alla qualità della ricerca, collocandosi al 183° posto assoluto. Il 10 marzo 2016 è stata pubblicata una selezione delle migliori 200 Università europee nella quale la Sapienza si trova nel range 121-130.