La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

EVENTO - progetto SAppi della Sapienza premiato al Forum PA 2017

26-05-2017

Il progetto SAppi della Sapienza è stato premiato al Forum PA,  per essersi distinto tra i 10 progetti più innovativi a livello nazionale

Il progetto SAppi della Sapienza è stato premiato giovedì 25 maggio al Forum PA, nel Convention Center ‘La Nuvola’ di Roma, per essersi distinto tra i 10 progetti più innovativi a livello nazionale sui quasi 70 in sfida nella categoria “Comunicazione verso cittadini e stakeholder”.
Selezionato da una giuria di esperti nell’ambito del “Premio Forum PA 2017 10x10” per i migliori progetti di innovazione digitale nella PA e apprezzato anche dal pubblico con 231 voti online, il progetto intende attivare un canale di comunicazione privilegiato tra studenti e ateneo dove poter scambiare informazioni utili e il più possibile personalizzate.
Oltre al sito e al contact center dell’Ateneo, l’applicazione SAppi, realizzata con il partner tecnologico I-Tel Srl, contribuisce a garantire la certezza delle comunicazioni e a migliorarne i flussi da qualunque luogo e in qualunque momento in base a gruppi di destinatari e profilazioni specifiche.
A fronte di un target giovanile (oltre 130mila studenti, di cui 7mila stranieri) per cui è importante comunicare in multicanalità, il progetto è applicabile anche al personale (circa 8mila persone) ed è attualmente in sperimentazione su tutti i dipendenti amministrativi (circa 2.000 persone).
Obiettivo del progetto è semplificare l’accesso ai numerosi e variegati servizi erogati da un Ateneo che, con 18 musei, 11 facoltà, 2 cliniche universitarie, 63 dipartimenti e oltre 250 corsi professionali, 100 scuole di specializzazione e 270 corsi tra laurea e master, è il più grande in Europa. Ciò attraverso un sistema di instant messaging, profilazione e personalizzazione delle informazioni di interesse. Il servizio è strutturato in modo che, a seconda della facoltà e del percorso di studi intrapreso, ogni studente riceva e possa richiedere informazioni mirate e sempre certificate. Ove lo desideri, può profilarsi anche in gruppi diversi da quello del proprio corso di studi e seguire vari altri ambiti di interesse. L’applicazione prevede icone diversificate per tipologia di informazione (comunicazione amministrativa, istituzionale, legata a eventi) in modo da facilitarne la visualizzazione. All’interno delle singole comunicazioni si possono inserire link a pagine web da cui è possibile, una volta consultate, tornare direttamente all’app.
Il progetto, che oggi prevede app e instant messaging, è già predisposto per integrare chat bot e virtual assistant. Semplice da utilizzare, anche in più lingue, la soluzione SAppi contribuisce anche a favorire l’integrazione di studenti stranieri o con disabilità