La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

Spin off

Il termine “spin off” indica una nuova organizzazione nata per gemmazione (letteralmente “tirata fuori”) con lo scopo di utilizzare una conoscenza accumulata in precedenza, ma inutilizzata, tramite l’avvio di un nuovo percorso di accumulazione di conoscenze orientato ad uno specifico utilizzo produttivo non rientrante tra le finalità istituzionali della “organizzazione-madre”.

Non esiste una definizione univoca del termine, ma nell’ambito del NETVAL (che rappresenta  l'associazione delle università ed enti pubblici di ricerca italiani impegnati nella valorizzazione dei risultati della ricerca), per “spin off” si intende “l'impresa operante in settori high-tech costituita da (almeno) un professore/ricercatore universitario e/o da un dottorando/contrattista/studente che abbia effettuato attività di ricerca pluriennale su un tema specifico, oggetto di creazione dell'impresa stessa"( Piccaluga).

Le “spin off” sono uno strumento utile per realizzare un’opportunità di innovazione per la quale è preferibile avviare una nuova iniziativa imprenditoriale, capace di crescere autonomamente con propri modelli organizzativi e tecnologici.
Le spin off della ricerca  pubblica sono delle aziende private a tutti gli effetti, e con tutti gli obblighi derivanti, caratterizzate da un elevato grado di tecnologia e dunque da un alto profilo di rischio. Tali aziende, nate in un contesto di ricerca, si “staccano” dall’Università per entrare in un mercato concorrenziale ed offrire prodotti e servizi high-tech.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti, o per avviare un percorso di creazione di impresa SPIN OFF della SAPIENZA è necessario preliminarmente contattare l’Ufficio Trasferimento Tecnologico e SPIN OFF.

Contatti