La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

studenti che hanno terminato il tempo previsto per laurearsi

Art. 35 - Norme per gli studenti che terminano il periodo previsto per conseguire il titolo

1.   Tasse maggiorate del 50%. Gli immatricolati nell’a.a. 2008-2009 ai corsi di laurea triennale, e gli immatricolati nell’a.a. -2011-2012 a corsi di laurea di secondo livello biennale che non hanno ancora conseguito il titolo o rinunciato agli studi, alla fine dell’a.a. 2016-2017 termineranno il periodo previsto per conseguire il titolo: tali studenti – già dal terzo anno fuori corso - pagano le tasse con un incremento del 50%. Per non continuare a pagare con la maggiorazione, tali studenti potranno presentare domanda di passaggio al tempo parziale per l'a.a. 2016-2017 seguendo le scadenze e le modalità indicate all’art.24. Dopo la scadenza prevista per conseguire il titolo non è più possibile richiedere il passaggio al tempo parziale.

2.   Obsolescenza degli esami. In base alle previsioni del Regolamento didattico di Ateneo, i crediti acquisiti potranno essere ritenuti non più adeguati alla qualificazione richiesta dal Corso di studi frequentato. Lo studente che ha terminato il tempo previsto per conseguire il titolo, pertanto, è tenuto a richiedere alle strutture didattiche la verifica del proprio percorso formativo. Il Consiglio didattico provvede, dopo le opportune verifiche, a determinare eventuali nuovi obblighi formativi per il conseguimento del titolo.

3.   Norme per il cambio di ordinamento. Per coloro che sono iscritti a corsi ex DM 509/99 è inoltre possibile richiedere il cambio di Ordinamento con le modalità previste all’art.38 purché - per i corsi che prevedono il numero programmato – gli studenti risultino in possesso di almeno 40 crediti per l’iscrizione al secondo anno delle lauree e di almeno 200 crediti (180+20) per l’iscrizione al secondo anno delle lauree magistrali, previo conseguimento della laurea di primo livello.
Il transito ai corsi DM 270/04 e il relativo riconoscimento dei crediti è effettuato in base ad apposite tabelle di conversione predisposte dalle Facoltà.