La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

Immatricolazione ai corsi con verifica delle conoscenze

Art. 5 - Immatricolazioni ai corsi di laurea con prova di ingresso per la verifica delle conoscenze

1.   Il bando di concorso. Gli studenti che vogliono immatricolarsi ad un corso di laurea che prevede una prova di ingresso per la verifica delle conoscenze devono seguire le procedure previste dal relativo bando di concorso, che viene emanato almeno 60 giorni prima dello svolgimento della prova stessa. Il bando è pubblicato sul sito www.uniroma1.it/studenti ed è disponibile anche presso le Segreterie studenti e presso il CIAO (Centro Informazioni Accoglienza Orientamento). È possibile partecipare a più prove di ingresso per la verifica delle conoscenze, pagando il bollettino relativo a ciascuna prova.

2.   Procedure di immatricolazione. Per ottenere l’immatricolazione definitiva ad un corso di laurea con prova di ingresso per la verifica delle conoscenze lo studente, indipendentemente dal fatto che abbia superato la prova o che gli siano stati attribuiti obblighi formativi, entro il 21 ottobre 2016 deve pagare la prima rata delle tasse universitarie (o tutte le rate, a scelta) in base al proprio Isee 2016 per il diritto allo studio universitario, l’imposta di bollo di €16,00 e la tassa regionale per il diritto allo studio, seguendo le istruzioni riportate nel successivo art.17. Gli importi sono indicati all’art. 10 del presente Manifesto. Per usufruire del beneficio della riduzione delle tasse, prima di stampare il bollettino è necessario dichiarare su Infostud il valore del proprio Isee 2016 per il diritto allo studio universitario. Ricordiamo che il calcolo dell’Isee 2016 per il diritto allo studio universitario va effettuato presso un Caf o sul sito dell’Inps. Ulteriori dettagli sono indicati all’art.12 del presente Manifesto.

3.   Immatricolazioni tardive. Eventuali immatricolazioni oltre la data del 21 ottobre 2016 devono essere richieste entro il 21 dicembre 2016 presentando domanda in bollo presso la Segreteria amministrativa e comportano il pagamento di una sovrattassa di €65.00 che sarà addebitata sulla seconda rata. Possono fare domanda di immatricolazione tardiva solo gli studenti che hanno partecipato alle prove di ingresso per corsi che non prevedono il numero programmato degli accessi.

4. Validità della prova di ingresso per altri corsi di studio. Gli studenti che sostengono una prova di accesso per un corso di laurea o laurea magistrale a ciclo unico (della Sapienza o di altro Ateneo) potranno accedere, senza sostenere nuovamente la prova, anche agli altri corsi di laurea (che non prevedono il numero programmato degli accessi), specificati nei singoli bandi.

5.  Passaggi di corsi a seguito dell’immatricolazione. Gli studenti che a seguito dell’immatricolazione intendono passare ad un altro corso per il quale risultano vincitori (sempre per l’anno 2016-2017) devono presentare domanda di passaggio presso la Segreteria del corso presso il quale risultano iscritti. Con la ricevuta di pagamento della tassa di passaggio devono poi andare alla Segreteria del nuovo corso obbligatoriamente entro la data di scadenza indicata sul bando per i vincitori o per i subentranti, senza pagare nuovamente la tassa di immatricolazione.

6.   Abbreviazione di corso. Gli studenti che hanno titolo ad immatricolarsi se vogliono richiedere un’abbreviazione di corso o il riconoscimento di crediti formativi universitari devono presentare una richiesta in bollo presso la Segreteria amministrativa studenti, entro gli stessi termini previsti per l’immatricolazione al Corso di studio (anche a seguito di subentro). Gli studenti provenienti da altri atenei devono allegare anche una autocertificazione degli esami per i quali si chiede il riconoscimento, con l’indicazione dei relativi settori scientifico disciplinari (SSD), dei crediti e del relativo programma. La Segreteria provvederà a richiedere all’Ateneo di provenienza la conferma dei dati dichiarati. La valutazione della richiesta verrà effettuata dai competenti organi di Facoltà e Dipartimento.

7.   Tempo parziale (Part-time). L’immatricolazione ai Corsi di studio può essere effettuata anche in modalità part-time, con le procedure descritte all’art.24. Il part-time consente di frequentare lo stesso Corso di studio e i relativi insegnamenti, concordando un numero di crediti annui inferiore ai 60. Chi opta per il part-time, inoltre, fruisce di una progressiva diminuzione dell’importo delle tasse di iscrizione.