La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

Requisiti di ammissione ai corsi di studio

Art. 3 - Requisiti di ammissione ai corsi di laurea e ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico o a percorso unitario

1. Diploma di maturità quinquennale. Per essere ammessi ad un corso di laurea, laurea magistrale a ciclo unico o a percorso unitario (LMG/01 – Giurisprudenza) è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. L’ammissione è consentita anche ai possessori di diplomi rilasciati da istituti di istruzione secondaria superiore di durata quadriennale presso i quali non era attivo l’anno integrativo. In questo caso lo studente deve assolvere lo specifico obbligo formativo aggiuntivo assegnato dalla Facoltà.

2.  Diploma di maturità quadriennale. Con circolare 0009249 del 7 aprile 2014 il Miur ha reso noto che l’ordinamento dei licei italiani all’estero prevede una durata quadriennale, come previsto dai decreti interministeriali (Mae-Miur) 4 agosto 2010 e 6 settembre 2012, pertanto tali diplomi di maturità italiani conseguiti all’estero sono validi ai fini dell’immatricolazione universitaria e non prevedono il sostenimento di obblighi formativi aggiuntivi (fatti salvi quelli attribuiti in base agli esiti della prova).

3.  Prova di verifica delle conoscenze. Per i corsi di ordinamento DM 270/2004 è richiesto anche il possesso o l'acquisizione di adeguate conoscenze e competenze di base relative alle discipline che sono oggetto degli studi universitari. La adeguatezza delle conoscenze e competenze è accertata mediante lo svolgimento di prove di verifica di cui al successivo art. 5, precedute da apposito bando.

4.  Obbligo formativo aggiuntivo (Ofa). La mancanza di requisiti culturali adeguati determina l’attribuzione di un “obbligo formativo aggiuntivo” che lo studente dovrà obbligatoriamente assolvere con le modalità stabilite dalle singole Facoltà e comunque entro il primo anno di corso. Se l’obbligo formativo aggiuntivo non è assolto entro il primo anno, lo studente dovrà iscriversi all’anno successivo come studente ripetente. Lo status di studente ripetente sarà definito sul sistema informativo Infostud dopo il 21 ottobre 2016, a seguito delle verifiche relative all’effettivo conseguimento dell’obbligo formativo aggiuntivo assegnato nell’anno accademico precedente. Pertanto l’indicazione dell’anno di corso riportata sui bollettini che vengono pagati prima del 21 ottobre va intesa come provvisoria.