La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

È in orbita un satellite realizzato dagli studenti

23-06-2017

Dalle 6.15 del 23 giugno 2017 è in orbita il cubesat Ursa Maior nell'ambito del programma Europeo "qb50" coordinato dal Von Karman Institute of Fluid Dynamics di Bruxelles.

Ursa Maior, acronimo di Università di Roma Sapienza Micro Attitude In Orbit test, è un satellite progettato e realizzato nel corso delle loro tesi da studenti di Ingegneria aerospaziale e Ingegneria spaziale e astronautica, sotto la guida di Fabio Santoni, Fabrizio Piergentili e Francesco Nasuti, docenti dal Cras-Centro di ricerca aerospaziale Sapienza. I test di verifica e accettazione sono stati effettuati nei laboratori della Sapienza e presso la sede di Thales Alenia Space Italia dell'Aquila; a bordo del satellite, è presente un micropropulsore delle dimensioni di un capello ideato e realizzato dagli studenti della Sapienza grazie a un finanziamente specifico concesso dall'Asi-Agenzia spaziale italiana. Oltre agli esperimenti previsti nel progetto qb50 per lo studio dell'atmosfera, in Ursa Maior ha trovato spazio un ulteriore esperimento realizzato dall'azienda Npc di Imola in collaborazione con gli studenti della Sapienza, riguardante il dispiegamento di una vela per il "de-orbiting".

Dopo l'invio in orbita, alle 10.30 un segnale di trasmissione del satellite è stato correttamente ricevuto dalla stazione di terra di Roma. La missione proseguirà nei prossimi giorni con le operazioni preliminari previste in orbita.