La Sapienza - Università di Roma

logo de La Sapienza per la stampa

Accordo quadro tra la Sapienza e il Polo museale del Lazio

firma dell'accordo
16-03-2017

Giovedì 16 marzo il rettore Eugenio Gaudio e il direttore Edith Gabrielli hanno siglato l’accordo quadro tra la Sapienza e il Polo Museale del Lazio nella Sala Altoviti del Museo nazionale del Palazzo Venezia. All’incontro erano presenti il direttore generale Musei Ugo Soragni, il prorettore per i Rapporti culturali con il territorio e per l’ambiente Gabriele Scarascia Mugnozza, il presidente del Polo museale Sapienza Marina Righetti, il direttore del Polo museale Sapienza Giorgio Manzi e Federica Dal Falco, docente del Dipartimento di Pianificazione, design, tecnologie dell’architettura della Sapienza.

Il Polo museale del Lazio, istituito nel 2014, riunisce 43 musei, aree archeologiche e luoghi di cultura distribuiti sull’intero territorio del Lazio, tra cui a Roma il Pantheon, il Museo nazionale di Castel Sant’Angelo, il Museo nazionale del Palazzo di Venezia, il Monumento a Vittorio Emanuele II e il Castello di Giulio II a Ostia, e nel Lazio Palazzo Farnese a Caprarola, Villa Lante a Bagnaia, le abbazie di Subiaco, Casamari, Montecassino, Fossanova e i musei di Civitavecchia, Tarquinia, Cerveteri, Sperlonga.

Il Pms-Polo museale Sapienza costituisce un sistema integrato di musei universitari che rappresentano i diversi campi della conoscenza, dall’archeologia alla fisica, dalla storia della medicina alle scienze della Terra, dalla chimica all’antropologia.